272015Feb
Quali sanzioni sono previste a carico del Datore di Lavoro per il mancato rispetto degli obblighi in materia di sorveglianza sanitaria?

Quali sanzioni sono previste a carico del Datore di Lavoro per il mancato rispetto degli obblighi in materia di sorveglianza sanitaria?

Secondo quanto previsto dalla normativa vigente in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, il Datore di Lavoro ha l’obbligo di nominare il medico competente per l’effettuazione della sorveglianza sanitaria nei casi previsti dal Dlgs 81/08.  La sanzione prevista per la mancata nomina del Medico consiste nell’arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.644,00 a 6.576,00 euro (2015).

Esempio di Lavorazioni/mansioni che comportano l’obbligo di sorveglianza sanitaria:

  • Per tutti i comparti: Impiegati, se l’utilizzo del computer è superiore alle 20 ore di media settimanale;
  • Lavorazione metalli preziosi: Esposizione a fumi di saldatura, lucidatura metalli con paste abrasive, Hg in doratura con amalgama, agenti chimici, cianuri, saldatura con leghe, Cadmio, rumore, vibrazioni;
  • Lavorazione pelle e cuoio: Esposizione a polveri di cuoio, rumore, agenti chimici;
  • Concia e tintura pelli: Esposizione ad agenti chimici, rumore;
  • Puli-tinto-lavanderie: Esposizione a sostanze chimiche;
  • Legno: Esposizione a polveri di legno, rumore, vibrazioni, sostanze chimiche, movimentazione manuale dei carichi;
  • Chimica, ceramica e vetro: Esposizione ad agenti chimici e cancerogeni, rumore;
  • Estrazione e lavorazione marmo e pietra: Esposizione a polveri, rumore, vibrazioni, sostanze chimiche, sollevamento manuale dei carichi;
  • Settore grafico cartotecnico: Esposizione a sostanze chimiche, rumore, lavoro a videoterminale;
  • Metalmeccanica: Esposizione a polveri, rumore, vibrazioni, agenti chimici, sollevamento manuale dei carichi;
  • Autoriparazione: Esposizione a rumore, vibrazioni, agenti chimici;
  • Settore edile/costruzioni: Esposizione a polveri, rumore, vibrazioni, agenti chimici, sollevamento manuale dei carichi;
  • Tessile/confezioni: Esposizione a rumore, agenti chimici;
  • Odontotecnici: Esposizione ad agenti chimici, agenti biologici, resine, saldature;
  • Servizi alla persona (Parrucchieri, estetiste): Esposizione ad agenti biologici, ad agenti chimici, a sostanze sensibilizzanti, parafenilendiamina, persolfato di ammonio, agenti chimici;
  • Alimentare: Esposizione a rumore, sostanze chimiche, lavoro notturno (panificatori).

Tutti questi esempi necessitano obbligatoriamente della sorveglianza sanitaria.

Quali sanzioni sono previste a carico del Datore di Lavoro per il mancato rispetto degli obblighi in materia di sorveglianza sanitaria? ultima modifica: 2015-02-27T07:00:53+01:00 da Medico Competente