202015Apr
In quali casi è necessario nominare il Medico Competente?

In quali casi è necessario nominare il Medico Competente?

Nominare il Medico Competente – La nomina del Medico Competente è obbligatoria secondo il D. lgs. 81/08. nei casi in cui siano presenti rischi per i lavoratori, quali il rischio chimico, da rumori, vibrazioni, movimentazione manuale dei carichi, esposizione ad amianto, piombo o agenti pericolosi.

La nomina del Medico Competente è inoltre obbligatoria per i lavoratori videoterminalisti (con un utilizzo superiore alle 20 ore settimanali) e per i lavori notturni.

Oltre all’individuazione di tali rischi è fondamentale valutarne il grado. Il grado di gravità di un rischio dipende da molteplici fattori come per esempio dall’intensità e dalla durata di esposizione al quale il lavoratore vi è sottoposto.

Il Sopralluogo negli Ambienti di Lavoro ai sensi dell’art. 25, comma 1 lettera L del D.Lgs 81/08 che il Medico Competente svolge annualmente include:

  • Analisi del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR);
  • Sopralluogo negli ambienti di lavoro;
  • Rilascio del Protocollo Sanitario.
  • Integrazione in base alla mansione, di prescrizione all’utilizzo di specifici Dispositivi di Protezione Individuale (DPI);
  • Verifica dei Presidi contenuti all’interno della Cassetta di Pronto Soccorso (P.S.);
  • La verifica della preparazione formativa ed eventuale necessità di aggiornamento della Squadra di Pronto Soccorso;
In quali casi è necessario nominare il Medico Competente? ultima modifica: 2015-04-20T07:00:51+02:00 da Medico Competente