162015Mar
Effetti sulla salute del lavoro in alta quota

Effetti sulla salute del lavoro in alta quota

Ricerca Highcare Alps-Mont Blanc per studiare il meccanismo di adattamento del sistema cardiovascolare e respiratorio nel lavoro in alta quota, coordinata dall’Università di Milano-Bicocca e dall’Istituto auxologico italiano in collaborazione con Azienda Usl Valle d’Aosta.

50 operai occupati fino a 3500 metri nella costruzione della funivia del Monte Bianco (la quale connetterà Courmayeur e Punta Helbronner) faranno parte dello studio in prima persona sugli effetti sulla salute del lavoro in alta quota.

I test a cui saranno sottoposti analizzano cuore, pressione arteriosa, polmoni e sonno, lungo tutto l’arco della giornata, anche quando non sono al lavoro.

I dati rilevati permetteranno di comprendere i cambiamenti nella pressione arteriosa dei lavoratori esposti per periodi intermittenti di tempo all’alta quota, le relative conseguenze cardiovascolari e gli effetti sulla funzione dell’orecchio interno.

L’obiettivo della ricerca è di grandissima importanza per la medicina del lavoro. Sarà possibile aiutare a scegliere correttamente il lavoratore, assegnandogli mansioni più o meno pesanti a livello fisico o ad alto o basso rischio infortunistico

Inoltre si potrà comprendere meglio il ruolo della ridotta disponibilità di ossigeno nel determinare le complicanze di molte e gravi malattie sistemiche, come nel caso dei pazienti con insufficienza cardiaca.

Effetti sulla salute del lavoro in alta quota ultima modifica: 2015-03-16T07:00:05+01:00 da Medico Competente