302015Mar
Emergenza Cefalea Primaria sul luogo di lavoro per una donna su cinque

Emergenza Cefalea Primaria sul luogo di lavoro per una donna su cinque

Dolore, nausea, vertigini e insofferenza alla luce. In tutta Europa si calcola che soffrano di Cefalea Primaria il 5-6% degli uomini e il 18-20% delle donne, principalmente tra i 25 e i 55 anni.

Le principali cause che portano allo sviluppo della cefalea per cause professionali sono l’esposizione a rumori, odori (quali sostanze chimiche), radiazioni ottiche artificiali (particolari o errati tipi di illuminazione), impegno psichico elevato, l’uso del computer per un numero eccessivo di ore, turni notturni che interferiscono sui ritmi sonno-veglia (con conseguente insonnia e mancanza di concentrazione).

L’Unità operativa di medicina del lavoro dell’Irccs Fondazione Maugeri di Pavia, guidata da Marcello Imbriani, con le università di Pavia e di Roma TorVergata e l’Irccs Fondazione Istituto neurologico Mondino di Pavia hanno realizzato una pubblicazione su ‘Gimle-Giornale italiano di medicina del lavoro ed ergonomia’  frutto di uno studio che ha evidenziato le gravi conseguenze che la cefalea primaria porta a livello lavorativo, in termini di perdita di giorni di lavoro e riduzione dell’efficienza lavorativa.

Giuseppe Taino della Maugeri commenta così:

“L’assenteismo per cefalea interessa in Europa il 7-15% dei lavoratori, con una media emersa da uno studio danese di 4,4 giorni l’anno persi per emicrania e 2,5 giorni per altre forme di cefalea”. Inoltre studi europei di autovalutazione riportano una perdita di efficienza media del 35%”.

Traducendo in termini economici i costi per la cura e per i giorni di inabilità lavorativa correlati allo sviluppo di emicrania per l’intera Europa, parliamo di 27 miliardi di euro all’anno (circa 420 euro per lavoratore).

Secondo gli esperti è quindi fondamentale che il medico competente attui strategie preventive verso tutti i fattori ambientali e organizzativi all’interno di un sistema lavorativo al fine di ridurre lo sviluppo di cefalea primaria per scongiurare eventuali fattori occupazionali scatenanti.

Emergenza Cefalea Primaria sul luogo di lavoro per una donna su cinque ultima modifica: 2015-03-30T07:00:48+01:00 da Medico Competente